Libro: Cose che avrei preferito non dire – Cecelia Ahern

IMG_20170717_121354.jpg

Trama:

La vita di Lucy Silchester è perfetta: amore, carriera, soldi. Ok, fermi tutti, forse le cose non stanno esattamente così… Perché Lucy, quasi trent’anni e una istintiva avversione nei confronti della verità, ha fatto delle piccole, grandi bugie che ogni giorno inventa per se stessa e per gli altri uno scudo per proteggersi dalla realtà. Una realtà che, al momento, consiste in un lavoro più adatto a uno zombie che a un essere umano; un monolocale con la moquette così sporca da consentire di scriverci sopra senza rimorsi; un gatto ermafrodita e incontinente e un ex fidanzato perfetto che, piantandola, l’ha condannata al rimpianto e all’autocommiserazione. Fino al giorno in cui trova uno strano biglietto ad attenderla sulla soglia di casa. È l’invito a presentarsi a un colloquio esplorativo con un fantomatico quanto insistente personaggio che si fa chiamare Vita. Ad attenderla, in uno squallido ufficio che puzza di umido e di deodorante da quattro soldi, Lucy trova un uomo di mezza età malvestito e dall’aria stravolta. Che dimostra di conoscerla meglio di chiunque altro e si offre di aiutarla a essere finalmente se stessa. Chi è veramente quel tipo? Che cosa nasconde dietro i modi bruschi e l’irritante talento nel mettere a nudo ogni dubbio, debolezza, terrore che abbiano mai attraversato la mente di Lucy? Ma soprattutto, riuscirà Lucy, con o senza il suo aiuto, a ritrovare il coraggio di amare di nuovo? Con Cose che avrei preferito non dire Cecelia Ahern ci regala un romanzo tenero, magico e divertente, che ci ricorda come, anche nei momenti più bui, rinascere è sempre possibile.

Le mie impressioni:

La prima volta che mi sono imbattuta in Cecelia Ahern, all’incirca 4 anni fa con “Grazie dei ricordi”, mi sono innamorata non solo della sua scrittura ma anche delle sue idee originali. Così ho deciso di iniziare a collezionare tutti i suoi romanzi.

Anche questa volta non mi ha delusa anche se “PS I love you”, “Grazie dei ricordi” e “Scrivimi ancora” rimangono i miei preferiti in assoluto.

Dopo aver inventato la comparsa dell’amico immaginario (che in realtà esiste davvero in “Se tu mi vedessi ora”) questa volta la Ahern ci rappresenta la Vita. Vita che ha sembianze umane e che incontra Lucy, a cui appartiene, per cercare di migliorare la sua esistenza.

Detto così mi rendo conto non si capisce granché, vi basti pensare che ognuno di noi ha una Vita ed in questo romanzo la Vita è un uomo in carne ed ossa.

Lucy è un personaggio disagiato (non lo siamo tutti?) 😛 che mente a tutte le persone che la circondano per nascondere la triste realtà della sua vita, che sta andando a rotoli, fino a mentire a sé stessa.
Una protagonista in cui è facile immedesimarsi, che si ritrova intrappolata nelle sue bugie, incastrata in una ragnatela di menzogne, e che continua a rimpiangere il passato.

Grazie alla Vita però riuscirà in parte a ritrovare la strada e se prima Cosmo (la Vita così si fa chiamare) appariva come un uomo sciatto e trasandato, alla fine avrà un aspetto rivoluzionato e finalmente Lucy e la sua Vita saranno in buoni rapporti.

Il personaggio di Lucy mi è piaciuto tanto e ancor di più il personaggio della Vita sarcastico, frizzante e determinato.
Tanti personaggi di contorno che però funzionano tutti (non come in tanti romanzi in cui  mi fermo a pensare “era utile inserire Tizio ai fini del racconto?”) ognuno con un ruolo seppur piccolo.

Io sono di parte, amando la Ahern che si è conquistata la nomina di mia autrice preferita, ma questo è un romanzo frizzante, non impegnativo ideale per l’estate. Allegro, non banale e molto originale.
Divertente, senza troppe pretese, mi ha tenuta incollata alle pagine inconsapevolmente facendomelo finire in appena 4 giorni (ma solo perché lavoro se no ci avrei messo ancora meno).

Io ve lo consiglio, così come consiglio ogni altro suo romanzo!

E spero di riuscire a recensire anche altro oltre ai libri altrimenti dovrò aprire un altro blog solo per quelli *-*

 

Buone letture
Alessandra
Ale&Ale

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...