Come riutilizzare l’acqua della pasta.

Vi capita mai di avere sottocchio, ogni giorno, qualcosa che buttate regolarmente?

Questo è il caso dell’acqua di cottura della pasta. In modo automatico la gettiamo nel lavandino e scoliamo la pasta che diciamocelo ci interessa molto di più dell’acqua salata ricca di amido.

download (1)

Però quest’acqua può essere riutilizzata e riciclata, evitando lo spreco di altra acqua.

Come? Vi mostriamo ben 3 riutilizzi.

-Il primo è quella di versarla sì nel lavandino ma tapparlo in modo che rimanga al suo interno senza finire nello scarico. Quest’acqua calda può essere utilizzata per lavare le stoviglie e scrostare più facilmente pentole e padelle. Insomma si tratta di acqua pulita, con aggiunta di sale e amido, che non sporcherà ulteriormente i piatti ma aiuterà, con un po’ di detersivo, a renderli puliti.

images (4)

-L’amido, soprattutto di riso, ha un effetto antiinfiammatorio, così come il sale. Quindi l’acqua di cottura può essere usata per fare un PEDILUVIO antiinfiammatorio, disinfettante ed emoliente.

images (8)

-Chi ama fare lavoretti in casa, magari con i propri figli, può scegliere di non buttar via l’acqua di cottura ed usarla per preparare la PASTA DI SALE. Basterà unire farina e acqua salata in ugual misura. Una volta creato, cuocere in forno a 100°C per 30′.

images (6)

BUON RICICLO E RISPARMIO!

Ale & Ale 🙂

 

Annunci

3 pensieri su “Come riutilizzare l’acqua della pasta.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...